Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza utente ok, non mostrare più leggi le norme sulla privacy x
Opzione

[INTRO]
questa opzione può essere acquistata esclusivamente con uno dei pacchetti:

Magazzino Azienda

Hai bisogno di aiuto? Contattaci!
Per informazioni commerciali
contatta un nostro consulente
Numero verde
Numero verde
800 134 788
Indirizzo e-mail
E-MAIL
commerciale@isw.it

Magazzino plus

Gestione del ciclo passivo, lotti e matricole, varianti articolo (taglie, colori, etc.), magazzini multipli, produzione base, c/lavoro, c/deposito, packing list

Gestione del ciclo passivo

Gestione dei documenti di acquisto inviati e ricevuti dai fornitori

La gestione del ciclo passivo prevede l'emissione di richieste d'offerta che potranno poi essere trasformate in ordini a fornitori e la registrazione di D.D.T. d'acquisto, fatture fornitori e note di credito fornitori.

Per chi è in possesso delle funzioni di contabilità è possibile effettuare una contabilizzazione automatica dei documenti d'acquisto che provvede ad aggiornare i registri IVA a partire dai documenti d'acquisto memorizzati.

E' disponibile la generazione automatica della fattura differita d'acquisto dai D.D.T. d'acquisto ricevuti nell'arco del mese, in questo modo è possibile controllare la corrispondenza fra i D.D.T. d'acquisto e le fatture differite ricevute dai fornitori.

E' possibile generare automaticamente degli ordini a fornitori in base al sottoscorta attuale, agli ordini ricevuti o in base al venduto di un periodo specificato, si otterrà una lista di articoli da ordinare che potranno generare uno o più ordini in base alla scelta del fornitore tra: fornitore predefinito, fornitore specifico o fornitore con il miglior prezzo.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

Lotti e matricole

Tracciabilità degli articoli movimentati e gestione delle date di scadenza

Associando un codice identificativo univoco a ciascun articolo (matricola) o ad una determinata quantità di uno stesso articolo (lotto) è possibile gestirne la tracciabilità.Si potrà quindi consultare per un determinato lotto/matricola quando è stato acquistato, a chi è stato venduto o, in caso si gestisca la produzione, in quale prodotto finito è stato utilizzato.L'assegnazione di una data di scadenza a ciascun lotto/matricola consente di consegnare gli articoli con data di scadenza più prossima ed evitarne la deteriorabilità.

Il carico/scarico del lotto/matricola avviene direttamente dai documenti e per aumentare la velocità di inserimento può essere utilizzato un lettore di codici a barre. Durante lo scarico, dopo aver inserito la quantità, sarà possibile caricare in automatico i lotti/matricole a partire da quelli più vecchi o con data di scadenza più vicina. In caso di movimentazione di lotti saranno proposte le quantità residue del lotto presenti in magazzino e, qualora non dovessero bastare per raggiungere la quantità desiderata, verranno proposti i lotti successivi fino al raggiungimento della quantità inserita.

Per ogni lotto/matricola è possibile specificare peso e dimensioni differenti, possibilità importante per chi ad esempio gestisce la produzione e produce pezzi con caratterische variabili dei propri prodotti (pezzi unici).I dati di peso e dimensioni saranno utilizzati nei documenti per il calcolo del peso e del volume corrispondenti.

Una stampa riepilogativa consente di verificare la situazione dei lotti/matricole in magazzino.Sarà possibile visualizzare il residuo dei lotti e delle matricole eventualmente filtrando sulle date di scadenza, questa stampa si integra con le funzionalità di c/deposito e c/lavoro.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

Varianti articolo

Gestione di articoli che possono variare in una o più caratteristiche (taglia, colore, materiale, tessuto, dimensione, forma, finitura, etc.)

Alcuni articoli possono variare in base ad una o più caratteristiche, pertanto andrebbero codificati per ogni possibile combinazione. Il caso più comune è quello del settore dell'abbigliamento dove lo stesso articolo si presenta in taglie e colori differenti, ma esistono anche realtà che trattano varianti diverse quali materiale, tessuto, dimensione, forma, finitura, etc.
In questo caso sarà codificato un solo articolo padre con la lista delle possibili varianti (taglia, colore, tessuto, etc.) e verrà creata in automatico la variante dell'articolo (figlio) nel momento in cui si rende necessaria (durante l'acquisto, la vendita o la produzione).

E' inoltre disponibile la gestione del codice parlante che è un particolare metodo di codifica dei prodotti presenti in magazzino col quale è possibile individuare direttamente dal codice alcune delle caratteristiche del prodotto.
In questi casi viene creato un codice articolo strutturato ed è possibile definire dei blocchi di uno o più caratteri che rappresentano le caratteristiche del prodotto, ad esempio un articolo con codice FERBULZINC potrebbe identificare, all'interno del reparto FERramenta, l'articolo BULlone ZINCcato.

Se è stata abilitata la gestione codice parlante o la gestione delle varianti, quando viene richiesto un codice articolo sarà possibile effettuare una ricerca in modo strutturato scegliendo i singoli blocchi e potendo ometterne alcuni; ad esempio sarà possibile non compilare il blocco variante relativo alla taglia per avere la lista di tutte le taglie dell'articolo specificato. Questa funzionalità è molto utile ad esempio nella situazione magazzino dove si potrà consultare l'esistenza in magazzino di una determinata variante o di tutte le varianti di un articolo.

Gli attributi sono caratteristiche dell'articolo che non determinano una variante di quest'ultimo in magazzino, sono informazioni aggiuntive sul prodotto utilizzate, ad esempio, per le specifiche tecniche.Gli attributi sono definibili dall'utente e possono essere associati indipendentemente a ciascun articolo o ad una categoria merceologica, in tal caso sarà possibile selezionare dei valori per gli attributi assegnati alla categoria stessa in modo da filtrare la ricerca sugli articoli che hanno gli attributi specificati.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

Magazzini multipli

Gestione di illimitati magazzini sia reali che virtuali

Per ogni articolo è possibile specificare l'esistenza in più magazzini.

In fase di emissione dei documenti il programma consente di selezionare solo gli articoli appartenenti al magazzino specificato nel documento.

Qualsiasi stampa o consultazione legata ai documenti potrà essere filtrata per magazzino.

Ad ogni cliente o fornitore è possibile associare un magazzino di riferimento; emettendo un documento verso la controparte con un magazzino associato quest'ultimo verrà movimentato in automatico.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

Produzione base

Produzione manuale di articoli con distinta base e calcolo del fabbisogno di materie prime

E' possibile creare degli articoli con distinta base, cioè degli articoli composti da uno o più componenti e/o servizi, per ogni componente e/o servizio si potrà specificare la quantità ed il costo unitario.

Tramite la funzione di produzione manuale, dopo aver specificato l'articolo e la quantità da produrre, viene calcolata per ciascun componente la quantità necessaria (fabbisogno); viene poi confrontato il fabbisogno di ogni componente con la relativa situazione di magazzino e viene evidenziata l'eventuale quantità mancante per poter procedere con un ordine a fornitori. Confermando la produzione saranno automaticamente scaricati i componenti e caricato il prodotto finito.

La stampa fabbisogno di produzione prende in esame gli ordini clienti aperti contenenti articoli con distinta base e calcola il fabbisogno dei componenti necessari per poterli evadere; è possibile prendere in considerazione gli ordini di un determinato periodo, quelli relativi ad uno specifico cliente o quelli che contengono un determinato articolo.

La variazione componenti distinta base consente di agire sulle distinte base in cui si trova il componente specificato (implosione distinta base) ed eseguire modifiche su più distinte contemporaneamente quali: sostituzione di un componente, rimozione di un componente, variazione del costo o il ricalcolo automatico del costo.

Attenzione! In caso si utilizzino distinte base multilivello, sarà necessario eseguire più produzioni partendo dal livello inferiore; in alternativa è possibile lavorare su più livelli eseguendo lanci di produzione con l'aggiunta dell'opzione Produzione plus.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

C/Lavoro

Gestione di documenti legati all'attività di c/lavoro sia attivo (merce ricevuta da clienti) che passivo (merce inviata a fornitori esterni)

Il c/lavoro attivo si riferisce alle lavorazioni eseguite internamente per conto di un cliente. La merce viene caricata con un movimento di magazzino di carico per c/lavoro e, terminate le lavorazioni, viene restituita al cliente tramite un D.D.T. di reso da c/lavoro e sarà poi successivamente fatturato o, in alternativa, emettendo direttamente una fattura di reso da c/lavoro; in entrambi i casi saranno riportati in automatico nel documento i riferimenti al documento di entrata e verrà chiuso il c/lavoro aperto.

Il c/lavoro passivo identifica le lavorazioni fatte eseguire ad un fornitore esterno. La merce viene consegnata al fornitore tramite un D.D.T. di c/lavoro e, al rientro, viene ricaricata in magazzino tramite un movimento di magazzino di reso da c/lavoro, un D.D.T. d'acquisto o una fattura d'acquisto che chiuderà il c/lavoro aperto.

Se gli articoli ricevuti o inviati in c/lavoro richiedono una trasformazione è possibile creare un articolo in distinta base automatica formato dai componenti in c/lavoro; nel momento in cui sarà movimentato l'articolo in distinta base verrà creato in automatico un movimento di magazzino dei componenti che andrà ad evadere i documenti di c/lavoro aperti a partire dal più vecchio.

La stampa situazione c/lavoro consente di visualizzare e stampare in qualsiasi momento lo stato della merce consegnata o ricevuta in c/lavoro; questa stampa si integra anche con la gestione dei lotti e matricole e consente di avere il dettaglio dei lotti/matricole ricevuti o inviati in c/lavoro.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

C/Deposito

Gestione tracciabilità degli articoli consegnati o ricevuti in c/deposito

Nel c/deposito clienti gli articoli vengono consegnati ai clienti tramite D.D.T. di c/deposito; nel momento in cui il cliente comunica di aver venduto l'articolo verrà emessa una fattura che chiuderà il c/deposito aperto e riporterà in automatico i riferimenti al D.D.T. di c/deposito di origine. Se il cliente riconsegna la merce il rientro verrà registrato con un movimento di magazzino di reso da c/deposito.

Nel c/deposito fornitori gli articoli ricevuti dai fornitori sono caricati in magazzino tramite un movimento di magazzino di c/deposito e, nel momento in cui si decide di acquistarli, sarà creato in automatico un movimento di magazzino d'acquisto, un D.D.T. d'acquisto o una fattura d'acquisto che andrà a chiudere il c/deposito aperto.

E' possibile associare un magazzino ai clienti/fornitori gestiti in c/deposito, così facendo i documenti movimenteranno in automatico il magazzino associato; in questo modo sarà possibile analizzare la situazione di ogni singolo magazzino (cliente/fornitore).

La stampa situazione c/deposito consente di visualizzare e stampare in qualsiasi momento lo stato di fatturazione della merce consegnata ai clienti e/o ricevuta dai fornitori; questa stampa si integra anche con la gestione dei lotti e matricole e consente di avere il dettaglio dei lotti/matricole ricevuti o inviati in c/deposito.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida

Packing list

Generazione automatica della lista dei colli e dei sovrapacchi per la spedizione della merce a partire dai documenti

Il documento packing list contiene la lista dei colli per ogni spedizione.
E' possibile selezionare il documento (preventivo, ordine cliente, D.D.T., fattura o fattura proforma) contenente la merce da spedire dal quale sarà generata una packing list con l'elenco dei colli calcolati in base alle impostazioni definite nell'anagrafica di ciascun articolo.
E' interessante notare che per gli articoli con distinta base è possibile fare in modo che nel calcolo dei colli siano considerati i colli dei singoli componenti.

Ad ogni articolo è possibile associare, oltre ai dati di spedizione propri dell'articolo (peso, volume e dimensioni dell'imballo originale), una tipologia di imballo (contentente l'articolo) che ha peso, volume e dimensioni proprie.
Le misure dell'imballo, quando specificate, sostituiscono quelle degli articoli e vengono utilizzate per il corretto calcolo dei colli nel caso in cui siano presenti più articoli all'interno dello stesso collo.

Dopo aver generato la packing list è possibile intervenire manualmente per apportare modifiche su ogni singolo collo e modificarne i dati di peso, volume, dimensioni o contenuto.
Un'altra funzione disponibile è quella di unione colli tramite la quale è possibile unificare più colli per formarne uno solo, contenente tutti gli articoli presenti nei colli originari.

Una volta completata la packing list è possibile eseguire la stampa riepilogativa di tutti i colli e la stampa dei sovrapacchi per ciascun collo.
La stampa della packing list e dei sovrapacchi può essere personalizzata completamente dall'utente che può intervenire, oltre che sull'aspetto, anche sulle informazioni da riportare.

Per informazioni approfondite sulla funzionalità visualizza la guida rapida